Marta Monelli (Zelig – Add Editore): Alice cambia casa

297

Titolo: Alice cambia casa

Autore: Marta Monelli

Casa editrice: Zelig – Add Editore

Pagine: 32

Anno pubblicazione: 2015

Prezzo: 9,90

Età: 3 anni

Trama / Argomento

Dopo la prima avventura dedicata alla scomparsa del ciuccio, questa volta la dolce Alice disegnata da Marta Monelli si trova a dover affrontare un altro piccolo grande problema dei bambini: la paura di cambiare casa. Quando la mamma le dice che presto si trasferiranno in un’altra casa, Alice non sa come fare. “Potrò portare tutte le cose con me?” “Verranno anche i miei amici nella casa nuova?” “E la mia camera sarà bella come questa?” Quando è il momento di fare le valigie, Alice non vorrebbe partire e per convincerla dovranno arrivare in suo aiuto tutti gli amici animali: Scovo e Scavo, Mister Balzo, Nella la rondinella, la lumachina Bauscina e il paguro Pagrò. Saranno loro a spiegarle che la casa nuova sarà bellissima e che non deve avere paura di niente. Ma solo quando si accenderanno le luci della casa nuova, Alice scoprirà il suo nuovo mondo; ogni paura sparirà per sempre e lei potrà tornare a sorridere contenta.

Analisi

Anche se è molto piccolo e non vive ancora il distacco dagli amichetti dell’asilo o dai compagni di gioco del condominio, per un bambino può essere difficile affrontare un trasloco, abbandonando le stanze dove è cresciuto, ha mosso i primi passi e si è costruito i suoi punti di riferimento. È questo l’obiettivo che si pone l’autrice in questa nuova storia della piccola Alice. Cambiare casa, però, non è quasi mai un’azione decisa all’ultimo momento: i genitori, quindi, hanno il tempo di preparare il proprio figlio a questo cambiamento. “Bisogna cominciare presto a parlare al bimbo di ciò che accadrà e del perché si è deciso di cambiare appartamento: ad esempio, per un nuovo lavoro del papà, per avere il giardino o una cameretta tutta per sé”, consiglia la psicologa. “Si può anche portarlo a visitare gli appartamenti che si stanno vagliando, in modo da fargli capire meglio cosa sta succedendo, permettendogli di familiarizzare con il nuovo ambiente. Il trucco consiste nello stuzzicare la sua fantasia, cercando di fargli vedere gli aspetti positivi della nuova sistemazione”. I disegni accattivanti e dai colori accesi, con una linea molto semplice per il piccolo lettore e la semplicità del testo possono aiutare i genitori in questo momento.

Cosa fare dopo la lettura

“È molto importante che il bambino ritrovi una parte della sua vita precedente anche nella nuova casa: i suoi giocattoli, i suoi libri, i suoi tappetini colorati e, se possibile, anche qualche mobile”, consiglia Christina Rizzi. “Lo si può coinvolgere nel preparare gli scatoloni con i suoi oggetti e nello svuotarli per sistemarli nella nuova camera”. Infine, occorre mantenere il più possibile i suoi ritmi, per evitare di scombussolare ulteriormente la sua routine: non si devono modificare, quindi, orari dei pasti, riti della buonanotte e tutte quelle abitudini che permettono al bambino di avere la certezza che il suo mondo non è stato stravolto.

 

Sul sito ufficiale: www.addeditore.it/catalogo/monelli-alice-cambia-casa/