Chih-Yuan Chen (Bohem press Italia): Guji Guji

115

Titolo: Guji Guji

Autore/illustratore: Chih-Yuan Chen

Traduttore: Alfredo Stoppa

Casa editrice: Bohem press Italia

Collana: Gli albi Bohem

Pagine: 40

Anno pubblicazione: 2015

Prezzo: € 15,80

Età: dai 3 anni

 

Trama / Argomento

Un grosso uovo solitario rotola tra gli alberi e l’erba fino ad arrivare nel nido di Mamma Anatra. Quando l’uovo si schiude sbuca fuori… un coccodrillo! “Guji Guji,” esclama. E questo diventa il suo nome. Guji Guji cresce insieme ai suoi fratelli anatroccoli e si comporta come uno di loro, del resto è convinto di essere anche lui un’anatra. Finché un giorno si imbatte in una banda di coccodrilli cattivi che, fingendosi amici della sua stessa specie, lo vogliono ingannare e mangiare tutti i pennuti. Guji Guji si trova in un dilemma. Chi è veramente, un’anatra o un coccodrillo?

 

Analisi

“Guji Guji” è un libro bellissimo che parla di appartenenza, tolleranza e scoperta della propria individualità. Il giovane coccodrillo ignora di essere cresciuto in una comunità diversa da quella che naturalmente gli appartiene ma ha fatto propri dei comportamenti che solo apparentemente non gli appartengono. Ma chi decide cosa è giusto o sbagliato? Cosa c’è di strano a sentirsi parte e rispettare una famiglia anche se la forma, la stazza, il verso o il colore della pelle dei suoi membri è diverso? Famiglia e casa sono luoghi dove nessuna di queste differenze hanno importanza, solo l’amore e il rispetto valgono. “Guji Guji” spiega ai piccoli lettori l’importanza di appartenere ad una comunità e il rispetto per tutti i suoi membri senza fare distinzioni, inoltre sottolinea come la diversità non deve essere vista sotto forma di problema ma come un arricchimento nella propria vita. Ogni essere umano, ogni bambino è unico e speciale ed è compito degli adulti far sentire i piccoli importanti.

 

Cosa fare dopo la lettura

I grandi hanno il compito di assecondare i gusti e le inclinazioni dei piccoli, anche se questi possono essere poco convenzionali rispetto a quello che impone la società. Noi siamo fermamente convinti che tutti possono fare tutto senza alcuno stereotipo di genere: i bambini posso fare danza classica e vestirsi di rosa e le bambine giocare a calcio e portare i capelli corti… e saranno in ogni caso bravissimi!

 

Sul sito ufficiale: www.bohempress.it/guji-guji-scheda