Alberto Pellai e Barbara Tamborini (DeAgostini): Il metodo famiglia felice

751
Autore: Alberto Pellai e Barbara Tamborini
Editore: De Agostini
Anno edizione: 2018
Pagine: 252
Prezzo: 15,00

A firma della coppia d’oro del parenting, un meraviglioso inno all’imperfezione: il primo libro che non ci spiega semplicemente come fare i genitori, ma ci insegna il significato di essere genitori.

Non è vero che tutte le famiglie felici si assomigliano. La felicità di una famiglia non è la totale assenza di problemi, non è un’unità di misura e nemmeno una foto incorniciata in bella mostra sopra uno scaffale del salotto. La felicità – in quel turbolento e sempre diverso ecosistema che si crea ovunque ci sia un rapporto tra genitori e figli – è piuttosto qualcosa che ha a che fare con la consapevolezza e l’autostima. Nelle parole di Alberto Pellai e Barbara Tamborini: «una famiglia consapevole ha un progetto e una direzione, non improvvisa le scelte educative e sa sfruttare i momenti chiave della vita». La più autorevole coppia italiana di psicoterapeuti torna con un libro unico nel suo genere, scritto nella chiave totalmente inedita del gioco e nel linguaggio semplice e comunicativo che ne ha già reso celebri gli autori, per insegnarci come il livello di autostima famigliare può condizionare l’insieme di abitudini, linguaggi e automatismi che regolano la vita quotidiana tra le mura di casa. Un manuale per potenziare l’autostima di tutti – dei grandi così come dei piccoli – attraverso un metodo fondato sui sei pilastri che reggono un nucleo domestico: la famiglia, gli amici, il corpo, le emozioni, la scuola e il lavoro, l’ambiente. Un viaggio da percorrere insieme, giorno dopo giorno, attraverso quiz, test, sfide creative e racconti esemplari per consentire a ciascuno di prendere coscienza dei propri pregi e dei propri difetti e sviluppare le competenze che possono fare di una famiglia una famiglia felice.

Questa volta DeAgostini ci presenta un libro diverso dai soliti manuali, leggero, semplice da leggere e da consultare ma anche impegnativo per chi deciderà di passare dalla teoria alla pratica con la propria famiglia. Un manuale che si può leggere in più momenti, con esempi e momenti veri che servono da esempi per poi passare alle spiegazioni. Lo strumento d’eccellenza che accompagna la relazione con i figli già dai primi mesi di vita è il gioco. Coltivare questa pratica non significa solo mettersi attorno a un tavolo con un gioco in scatola, ma piuttosto rendere pensabile la possibilità di inventare occasioni per stare bene insieme e fare qualcosa di divertente che coinvolga la mente, il corpo e il cuore di tutti. In casa si dovrebbe discutere almeno tanto quanto si ride. Tenere un clima piacevole a tavola, nel tempo libero e nei momenti condivisi, fatto di riti, tradizioni e innovazioni è il segreto della felicità in famiglia e i genitori sono i principali responsabili di questo termometro emotivo. L’idea più importante di questo libro sta nel concetto di Autostima, in quanto la famiglia è il primo luogo dove si fonda questa idea di sè. La ricerca racconta questa continuità sia nel bene sia nel male perciò è importante per i genitori investire molte energie perchè questa esperienza sia sufficientemente positiva per tutti. L’idea di fondo di questo manuale è quella di proporre azioni sostenibili, spunti sperimentati nella pratica, compatibili con ogni contesto familiare.