Matteo Mastragostino & Alessandro Ranghiasci (BeccoGiallo): Primo Levi

568

Titolo: Primo Levi

Autore: Matteo Mastragostino

Illustratore: Alessandro Ranghiasci

Casa editrice: BeccoGiallo

Pagine: 128

Anno pubblicazione: 2017

Prezzo: € 15,00

Età: dai 10 anni

 

Trama / Argomento

Se Primo Levi si trovasse davanti ad una classe di oggi, come e cosa racconterebbe della sua vita? Spiegherebbe con parole delicate ma ferme l’inferno dei lager e l’orrore dell’Olocausto, ferite ancora aperte ai nostri giorni. Un racconto a fumetti che con garbo avvicina i giovani lettori a una delle pagine più orribili della storia contemporanea.

 

Analisi

“Primo Levi” nasce da un’idea dell’autore Matteo Mastragostino che la morte di Primo Levi la ricorda, seppur bambino. Una figura come quella di Levi è sicuramente complessa, sia come scrittore che come uomo, e proprio per questa ragione, per la preparazione di questo libro, si sono dovute fare delle scelte e degli accenni: il giovane lettore se vorrà potrà approfondire successivamente alcune fasi della vita di Levi prima e dopo l’inferno della segregazione nei lager. Il nucleo centrale della trama è proprio il racconto del periodo di prigionia ad Auschwitz dal quale solo pochi fortunati uscirono vivi. Mastragostino al suo Primo Levi fa raccontare le pratiche, la vita quotidiana, gli orrori di quel periodo scegliendo di inserire battute in tedesco e in altri dialetti per aumentare il senso di smarrimento in cui si trovavano i prigionieri, incapaci di capire i propri aguzzini. Le illustrazioni in bianco e nero di Alessandro Ranghiasci aumentano il senso di oppressione di una triste pagina della nostra storia. Un racconto delicato ma allo stesso tempo crudo per non tacere ai giovani gli orrori di cui è capace il genere umano.

 

Sul sito ufficiale: www.beccogiallo.org/shop/184-primo-levi.html