Jenny Jägerfeld (Iperborea – I Miniborei): La mia vita dorata da re

70

Titolo: La mia vita dorata da re

Autore: Jenny Jägerfeld

Titolo originale: Mitt storslagna liv

Traduttore: Laura Cangemi

Casa editrice: Iperborea

Collana: I Miniborei

Pagine: 320

Anno pubblicazione: 2021

Prezzo: € 16,00

Età: dai 10 anni


Trama/Argomento

Sigge ha dodici anni, si è da poco trasferito al Royal Grand Golden Hotel di Skärblacka, gestito dall’esuberante nonna Charlotte. La vita in una piccola cittadina con la mamma, le due sorelle e una serie di animali potrebbe dargli la possibilità di crearsi una nuova identità visto che vivere a Stoccolma era un incubo, bullizzato per le sue stranezze e senza amici. A differenza della sua chiassosa ed eccentrica famiglia, Sigge non riesce a socializzare ma si pone un obiettivo: diventare popolare nei 59 giorni che precedono l’inizio della scuola. Tra nanetti da giardino, fughe di tartarughe, film da girare e ragazzine dai capelli turchini il percorso sarà tutt’altro che noioso.

Analisi

“La mia vita dorata da re” è un romanzo per giovani lettori sull’amicizia e l’affermazione di sé. Il giovane protagonista, come tanti preadolescenti, si sente un alieno, isolato per le sue passioni così lontane da quelle condivise da tutti. L’idea di potersi rifare una reputazione, di diventare finalmente un personaggio gli dà l’opportunità di sperare che, costruendosi una nuova identità, possa essere accettato. I suoi tentativi sono la somma di considerazioni ascoltate dai grandi e meditate sulle sue brutte esperienze ma al lettore risulteranno buffissimi e teneri allo stesso tempo per l’ingenuità e la voglia di poter trovare un amico. La lettura è scorrevolissima ed è l’insieme di avventure strampalate che divertono e fanno venire voglia di conoscere questa stramba famiglia, dove animali impagliati e sorelline che parlano troppo forte o troppo poco si mescolano in un mix esplosivo. Il giovane protagonista e le sue insicurezze ricordano al lettore quanto sia importante credere in se stessi e amarsi con le proprie diversità e i propri hobby perché lì fuori c’è sempre qualcuno pronto ad essere considerato “amico”, basta essere meravigliosamente naturali.

Sul sito ufficiale: iperborea.com/titolo/577/