Giulio Alberoni (Edizioni Leima): L’Isola

126

Titolo: L’Isola
Autore:
Giulio Alberoni
Tipologia:
romanzo
Editore:
Edizioni Leima

Collana: Le stanze Young

Anno: 2014

Pagine: 120
Prezzo:
€ 10,00

 

Lettore tipo
Età:
dagli 11 anni
Maschio o femmina?
Entrambi

 

Trama/argomento

Sono i primi anni del 1700 e la nobiltà europea è in guerra e tesse intrighi per arrivare alla successione spagnola: improvvisamente un’isoletta vulcanica (l’attuale Isola Ferdinandea) emerge dalle acque del Mar Mediterraneo, di fronte alla città di Sciacca, e deve essere colonizzata al più presto. Il designato sarà Nicola, un cocchiere sempliciotto che viene raggirato con facilità. Egli sarà il conte della nuova isola che per la sua forma è stata chiamata Isola di Graffa (termine usato a Napoli per chiamare i krapfen) e dovrà viverci, tracciarne la planimetria, renderla vivibile e difenderla. Il soggiorno sull’isola non sarà piacevolissimo fino a quando non arriverà un naufrago hawaiano di nome Kanunu…

 

Perché leggerlo?

“L’Isola” è un romanzo d’avventura che presenta moltissimi accenni storici e geografici. Il protagonista, una sorta di Robin Crusoe napoletano pieno di pregiudizi, terrà un diario dove annoterà tutto quello che capiterà a lui e al naufrago hawaiano durante la loro permanenza sull’isola vulcanica tra paure, difficoltà e risate. Quello che ne verrà fuori sarà la testimonianza della nascita di un’amicizia che supera ogni stereotipo culturale e ogni limitazione a livello linguistico. La scelta dell’isola come ambientazione non è casuale e, come spiega l’editore, ha moltissimi significati, soprattutto per un siciliano: «l’isola è sempre un punto di partenza e una meta allo stesso tempo». Lo stesso vale per il protagonista che nell’isola ha conosciuto la vera essenza della vita. Interessanti i piani linguistici su cui si muove la narrazione che tra italiano, napoletano e hawaiano lascia il lettore in balia dell’avventura.

 

Sul sito: www.edizionileima.it/catalogo/isola.html