Elisa Ruotolo & Pia Valentinis (rueBallu): Una grazia di cui disfarsi. Antonia Pozzi: il dono della vita alle parole

396

Titolo: Una grazia di cui disfarsi. Antonia Pozzi: il dono della vita alle parole

Autore: Elisa Ruotolo

Illustratore: Pia Valentinis

Casa editrice: rueBallu

Collana: Jeunesse ottopiù

Pagine: 110

Anno pubblicazione: 2018

Prezzo: € 19,00

Età: dai 12 anni

 

Trama / Argomento

Antonia Pozzi era nata in una famiglia ricca, una di quelle famiglie che non permettevano mai scandali ma bisognava rimanere fedeli alle regole ferree imposte dal rango. Antonia però amava, amava tanto da star male, e nelle parole e nei versi riusciva ad esprimere tutta se stessa. Uno sguardo intimo alla vita di questa poetessa, un omaggio ad un’artista poco conosciuta.

 

Analisi

“Una grazia di cui disfarsi. Antonia Pozzi: il dono della vita alle parole” entra in punta di piedi nella vita di Antonia Pozzi, poetessa di inizi Novecento morta suicida perché “stanca di pagare con l’obbedienza una felicità che non arriva”. Il malessere per la sua condizione sociale agiata, per l’impossibilità di poter amare un uomo più vecchio e di una classe sociale più bassa della sua, le costrizioni della famiglia, le contrapposizioni sociali e politiche rivivono nei suoi versi che Elisa Ruotolo ha sapientemente scelto ad accompagnamento dei brevi capitoli che in prima persona e in stile molto intimo permettono di attraversare tutta la vita di Antonia. Le illustrazioni di Pia Valentinis arricchiscono questo prezioso volume che per i suoi contenuti e per la sua consueta fattura diventano un oggetto da collezione.

 

Sul sito ufficiale: www.rueballu.it/home.html

Sul sito dell’illustratrice: piavalentinis.blogspot.it/2018/03/elisa-ruotolo-una-grazia-di-cui-disfarsi.html