Giocadomino – Le regioni d’Italia (Erickson)

189

COME FUNZIONA
La scatola contiene 72 carte, divise in 3 gruppi:
• 24 del primo gruppo: regioni dell’Italia settentrionale
• 24 carte del secondo gruppo: regioni dell’Italia centrale
• 24 carte del terzo gruppo: regioni dell’Italia meridionale e insulare

A loro volta i gruppi sono divisi in due livelli di difficoltà crescente:
– le carte del primo livello rappresentano il nome della regione con lo stemma e la cartina dell’Italia con la regione colorata in rosso.
– le carte del secondo livello rappresentano la cartina della regione (solo sagoma esterna) con posizione e nome del capoluogo, un’immagine caratteristica della regione, con indicazione del soggetto rappresentato e località, nomi di città e luoghi caratteristici della regione rappresentati sotto forma di indicazioni stradali

Si può giocare scegliendo liberamente le tessere da usare in base alle conoscenze dei giocatori. Se, ad esempio, i giocatori conoscono bene l’Italia settentrionale, poco quella centrale, per nulla quella meridionale/insulare, si possono selezionare per loro tutte le 24 tessere dell’Italia settentrionale, solo le 8 di primo livello di quella centrale, nessuna di quella meridionale/insulare, per un totale quindi di 32 tessere in tutto.

Il domino non è solo un grande classico ma anche un gioco educativo e di scoperta per i più piccoli.

Come si gioca a domino?

Allora si iniziano a mescolare per bene le tessere del domino, le si gira a faccia in giù su una superficie piana e quindi le si distribuiscono ai giocatori. Chi inizia appoggia una tessera sul tavolo e il giocatore successivo deve attaccarcene una solo se ha il numero che combacia. Se non ne ha il turno passa al giocatore successivo se giochiamo in quattro giocatori altrimenti si prende una tessera fra quelle avanzate fino a che non trova una da attaccarne.

E così oltre a giocare a domino, sicuramente faremo un viaggio per l’Italia tra cartine, bandiere e monumenti.