Enzo D’Alò (Gallucci editore): La freccia azzurra (DVD)

236

I bambini italiani sono i più fortunati del mondo, perché non ricevono solo i regali di Babbo Natale. Pochi giorni dopo arriva la Befana sulla sua scopa volante e premia i più buoni con nuovi doni. Ma una volta, tanto tempo fa, per poco non saltò tutto proprio alla vigilia dell’Epifania…

La freccia azzurra è un film d’animazione del 1996 di Enzo D’Alò, ispirato all’omonimo racconto di Gianni Rodari del 1964. È il primo lungometraggio dello studio di animazione Lanterna Magica, e costò ai suoi autori quasi quattro anni di lavoro.

La Befana delle favole porta i regali a tutti i bambini buoni, La freccia azzurra di Gianni Rodari rientra di diritto nei classici delle favole per i bambini di oggi. Il protagonista Francesco è un bambino che vive in una famiglia povera e per recimolare qualcosa va addirittura a lavorare in un cinema.

Ma stavolta Rodari ci racconta di una Befana diversa di quella dell’immaginario di ogni bambino. La Befana non è una simpatica vecchierella dalle scarpe rotte. Anzi è una quasi baronessa. E anche un po’ avara. Risparmia sul rum e fa i conti scrupolosamente verificando entrate e uscite sul suo registro. La Befana non è per tutti ma solo per chi paga. Per fortuna però che non tutti pensano ai soldi. Come i giocattoli esposti in vetrina che se pure sono di legno o di plastica un cuore ce l’hanno. E se è per questo pure il coraggio. Paladini dei bambini poveri, pacifisti, bambole e soldatini, tutti sul treno giocattolo che porta il nome di Freccia Azzurra, affronteranno pericoli di ogni tipo in nome della uguaglianza, della giustizia e, soprattutto, dell’amicizia.

Una favola di ieri, sempre attuale che vale la pena fare vedere ai bambini perchè ricca di significato.

Illustratore: P. Cardoni
Editore: Gallucci
Collana: Stravideo
Anno edizione: 2009
Pagine: 29

Età di lettura: Dai 4 anni

www.galluccieditore.com/scheda/?id=27